Napoli, quando una semplice postazione 118 VICTOR ti salva la vita: clochard in grave ipotermia salvato dalla morte

L’ambulanza del 118 racchiude in pochi metri quadrati universi differenti, professionalità o determinazione a spendersi per gli altri, ruoli differenti, attrezzature differenti.

Ambulanza VICTOR provvidenziale, clochard salvato a Napoli

A Napoli, verso le 16 di oggi, la postazione 118 “Corso Europa” (è una delle quattro postazioni di ambulanza solo diurne di Napoli, le altre 15 sono 24h) , oggi di tipo VICTOR, vale a dire con equipaggio formato da soli soccorritori volontari, ha ricevuto una chiamata dalla Centrale Operativa.

La chiamata riguardava il malore di una persona senza fissa dimora, un clochard, in piazza Cavour.

Giunti sul posto l’equipaggio ha preso visione delle condizioni critiche del senza tetto, del quale risultava impossibile rilevare i parametri vitali, a causa della grave ipotermia.

Quando vedere un Volontario ti allarga il cuore: manovre BLSD dei soccorritori dell’ambulanza VICTOR e salvataggio del paziente

I volontari hanno quindi caricato il povero clochard sulla barella e hanno raggiunto in ambulanza l’Ospedale Pellegrini di via Portamedica alla Pignasecca.

Giunti in Pronto soccorso il paziente è andato in arresto cardiocircolatorio.

E’ stato quindi immediatamente sottoposto alle manovre di BLSD, rianimato e trasferito nel reparto di Terapia Intensiva.

A dare la notizia l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, che specifica anche i nomi dei due protagonisti dell’intervento, e che volentieri riprendiamo:

autista soccorritore: Luigi Melluso

soccorritore Pina Bora Cerciello

 

 

Per approfondire:

Soccorrere durante il coronavirus: l’arresto cardiaco in un paziente COVID-19

Evoluzione di una professione, l’Autista Soccorritore: “su un’ambulanza o automedica ci sono professionalità diverse e tutte egualmente importanti”

Ambulanza inseguita, autista soccorritore pestato: Polizia denuncia 3 giovani a Napoli

Napoli, la Procura indaga sul caso delle ambulanze abusive: scoperto deposito abusivo di una onlus

Emergenza Covid, perché l’ambulanza usa sirena e dispositivi luminosi anche con scarso traffico?

Croce Verde Baggio, terzo atto vandalico in poche settimane: sampietrino contro ambulanza, vetro in frantumi

Fonte dell’articolo:

Nessuno Tocchi Ippocrate

I commenti sono chiusi.