Simulazione di incidente maggiore, la gallery da Torino

La simulazione di un incidente maggiore come il crollo di una torre di amplificazione e corpi illuminanti sul pubblico, durante lo svolgimento di un concerto in Piazza d’Armi a Torino, per testare le procedure previste nell’ipotesi in cui si verifichino tali eventi, si è conclusa positivamente alle ore 13.15. Cinquantadue le persone che hanno simulato di essere ferite. Alle ore 9.15, attivata l’allerta ad opera di un figurante, e’ iniziata l’esercitazione, che ha previsto:

– l’effettuazione del triage direttamente sul luogo dell’incidente;

– il trasporto dei feriti più gravi al Pronto Soccorso dell’Ospedale Mauriziano su quattro ambulanze, esattamente due della Croce Verde Torino e due della Croce Rossa Torino;

–  il trasporto con utilizzo di un pullman del Gruppo Trasporti Torinesi di 24 Pazienti, classificati col codice bianco, scortato dai Carabinieri;

– l’attivazione di n.4 sale operatorie.

 

Un doveroso ringraziamento va alla Prefettura, al Servizio Emergenza Territoriale 118, alla Croce Verde e all’Anpas, alla Croce Rossa, alla Protezione Civile Comunale, alla Protezione Civile Città Metropolitana, alla Polizia Municipale, alla Polizia di Stato, ai Carabinieri, all’Associazione Nazionale Carabinieri, al Gruppo Trasporti Torinesi, al Personale di Vigilanza Interna del Mauriziano  ed a tutto il personale del Mauriziano coinvolto nelle operazioni di massiccio afflusso di feriti, coordinato dall’Unita’ di Crisi tempestivamente attivata. Tali esercitazioni sono fondamentali per garantire il coordinamento delle diverse figure professionali dei vari enti chiamati a collaborare congiuntamente nell’ipotesi di un incidente maggiore, al fine di coordinare tutte le operazioni che si rendano necessarie in tali casi per garantire la migliore risposta sanitaria. Il Pronto Soccorso, nonostante la simulazione, ha continuato nelle normali attività di assistenza sanitaria. Un particolare ringraziamento va ai pazienti ed ai loro parenti, che hanno collaborato con la loro pazienza alla buona riuscita dell’evento.

 

I commenti sono chiusi.