Trasporto del defibrillatore mediante drone: progetto pilota di EENA, Everdrone e Karolinska Institutet

Droni nel servizio di Emergenza, non una novità ma anzi piuttosto una presenza di crescente rilevanza in tutto il mondo. In Svezia è stato lanciato un progetto pilota particolarmente adatto a quel territorio, così vasto e poco densamente popolato nelle aree extra urbane: la consegna di defibrillatori con i droni.

L’iniziativa è interessante per gli effetti positiva che potrebbe avere sul paziente e sugli operatori sanitari: l’arrivo con drone del presidio salvavita consentirà certamente un miglioramento dei tempi di intervento pre-ospedalieri e delle chance di vita del paziente.

Un fatto certamente vero anche in altre nazioni, Italia inclusa.

Trasporto del defibrillatore mediante drone: il progetto pilota di EENA, Everdrone e Karolinska Institutet

Per comprendere meglio le possibilità di utilizzo dei droni per le consegne mediche d’emergenza, l’EENA e Everdrone stanno lanciando un nuovo progetto, sostenuto dal Karolinska Institutet.

Il progetto pilota (è proprio il caso di utilizzare il termine) prevede interviste con i professionisti delle organizzazioni di utenti finali.

I professionisti che lavorano nei servizi medici di emergenza hanno l’opportunità di partecipare a questo progetto innovativo e di contribuire a guidare il cambiamento per la sicurezza delle persone.

EENA fa sapere che l’adesione al progetto pilota / studio è possibile da qualsiasi paese dell’Unione Europea, e l’unica condizione è operare “in un’organizzazione che fornisce servizi medici di emergenza, ad esempio PSAP, organizzazioni di primo soccorso.

Esperienza precedente con i droni non richiesta.

I professionisti del management e dell’innovazione sono particolarmente incoraggiati a candidarsi”.

La deadline, il termine ultimo, è stato fissato per il 22 dicembre 2020.

PER PARTECIPARE COMPILA IL FORM

Il progetto EENA, Everdrone e Karolinska Institutet relativo al trasporto di defibrillatore mediante drone:

2020_11_23_EENA_Everdrone_project_Final

Per approfondire:

Read The English Article

Il futuro dell’ambulanza è il drone? Ambular è già realtà: ecco l’ambulanza volante per missioni mediche di emergenza

Drone ambulanza: gli Stati Uniti hanno completato il primo trasporto aereo di organi e tessuti senza pilota

HEMS e drone ambulanza, dalla Germania uno studio dal servizio di elisoccorso ADAC Luftrettung sul multicottero / PDF

Drone e ambulanza, dall’India un interessante studio di due Università

Fonte:

Sito ufficiale EENA

I commenti sono chiusi.