Uk, per i ricercatori il programma di vaccinazione Covid "riduce il rischio di ricoveri ospedalieri fino al 94%"

In UK il programma di vaccinazione Covid è iniziato con oltre un mese di anticipo rispetto all’Italia ed al resto d’Europa. Ciò ha reso la Gran Bretagna un “banco di prova” per qualsiasi dubbio o obiezione riguardante il vaccino anti Covid

Farà male? In UK stanno tutti bene. Avrà effetti collaterali? In UK le reazioni avverse sono state in percentuale risibile.

Avrà effetti su ospedalizzazioni da Covid? A questa ultima domanda la risposta è giunta in queste ultime ore: i vaccini di Pfizer e AstraZeneca hanno dimostrato di ridurre il rischio di ricoveri ospedalieri da Covid rispettivamente dell’85% e del 94%, secondo gli esperti scozzesi.

Gli effetti della vaccinazione Covid sulla ospedalizzazione in UK

I vaccini Pfizer e AstraZeneca coronavirus, alla luce dei loro dati, stanno avendo un “effetto sostanziale” sui ricoveri ospedalieri, hanno detto gli esperti.

I ricercatori hanno esaminato i ricoveri ospedalieri di Covid-19 in Scozia tra le persone che hanno avuto il loro primo jab e li hanno confrontati con quelli che non avevano ancora ricevuto una dose di vaccino.

Gli scienziati dell’Università di Edimburgo, dell’Università di Strathclyde e della Public Health Scotland hanno esaminato i dati delle persone che avevano ricevuto il vaccino Pfizer/BioNTech o quello AstraZeneca/Oxford.

Hanno scoperto che entro la quarta settimana dopo aver ricevuto la dose iniziale, i vaccini Pfizer e AstraZeneca hanno dimostrato di ridurre il rischio di ricovero in ospedale da Covid-19 fino all’85% e al 94%, rispettivamente.

I dati per i due vaccini combinati hanno mostrato che tra le persone di età superiore agli 80 anni, che sono ad alto rischio di malattia grave, la riduzione del rischio di ricovero in ospedale era dell’81 per cento quattro settimane dopo la prima dose.

I ricercatori UK: i dati della prima dose di vaccinazione covid sono molto incoraggianti

Il ricercatore principale dello studio sul vaccino scozzese, il professor Aziz Sheikh, direttore dell’Istituto Usher dell’Università di Edimburgo, ha detto: “Questi risultati sono molto incoraggianti e ci hanno dato grandi ragioni per essere ottimisti per il futuro.

“Ora abbiamo la prova nazionale – attraverso un intero paese – che la vaccinazione fornisce protezione contro i ricoveri Covid-19”.

Il dottor Jim McMenamin, direttore nazionale del Covid-19 presso la Public Health Scotland, ha aggiunto: “Questi risultati sono importanti perché passiamo dall’aspettativa alla prova definitiva del beneficio dei vaccini.

“In tutta la popolazione scozzese i risultati mostrano un effetto sostanziale sulla riduzione del rischio di ammissione in ospedale da una singola dose di vaccino.

“Per tutti quelli a cui è stato offerto il vaccino, li incoraggio a farsi vaccinare”.

Chris Robertson, professore di epidemiologia della salute pubblica all’Università di Strathclyde, ha detto: “Questi primi risultati nazionali danno una ragione per essere più ottimisti sul controllo dell’epidemia”.

Per approfondire:

UK, il Consorzio del NHS scopre 17 mutazioni di COVID-19 a Londra e nel Sud Est dell’Inghilterra

Londra sotto attacco COVID-19, NHS allestisce due autobus ambulanza: un’idea italiana in UK

Accesso alle cure nel Regno Unito: il Servizio Sanitario Nazionale NHS in UK

Il Sistema Sanitario in UK fronteggia la variante inglese: come funziona l’Unità di terapia intensiva Regno Unito

Leggi l’articolo nella versione inglese

Fonte dell’articolo:

Evening Standard

I commenti sono chiusi.