Inferieri ed impatto Covid: nel prossimo decennio ne serviranno 13 milioni in più

O impacto da emergência Covid sul bisogno di infermieri: il novo rapporto richiede un piano d'azione globale para enfrentar a crise da forza lavoro infermieristica e prevenir um desastre sanitário evitável

Um novo relacionamento chegou à pandemia de COVID-19 abbia peggiorato molto lo estato frágil della forza lavoro infermieristica globale, atingindo um sério risco de obiettivo dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) della copertura sanitaria universale.

Sugira que nel prossimo decennio saranno necessari até 13 milhões de infermieri em mais, l'equivalente di quasi la meta dell'attuale forza lavoro mondiale di 28 milioni di persone

Howard Catton, administrador delegado dell'International Council of Nurses (ICN), coautore del rapporto, afirmou que os resultados foram alcançados:

“Sapevamo che la situação era frágil a causa do suporte histórico persistente de assistência infermieristica em todo o mundo, ma con le ultime informazioni sui posti vacanti degli infermieri, sui loro tassi di intenzione di andarsene e sui tassi di malattia del personale, ora deve essere riconosciuta como uma crise global.

'Avevamo già una carenza di sei milioni di infermieri all'inizio della pandemia, ma con l'immensa e implacável pressione di rispondere al COVID e alla variante Omicron, e una valanga di dimissioni e pensionamenti previsti, il mondo dovrà reclutare e trattenere fino a 13 milhões de infermieri nel prossimo decennio.

“L'Anno internazionale dell'inferiere e dell'ostetrica dell'OMS nel 2020 e l'Anno internacionale degli operadores sanitários dell'anno escora é um ponto de partida importante para enriquecer o vero valor de infermieri e degli altri operadores sanitários, ma semplicemente não sono stati suficiente.

Esta é uma crise sanitária global e rica em um piano decenal interamente financiada e attuabile por suporte e rafforzare gli infermieri e la forza lavoro sanitaria e assistenziale for fornire saudação a tutti”.

O relatório, publicado pelo Centro Internacional de Migração de Enfermeiros em colaboração com CGFNS e ICN, fornece um modelo para que você possa fazer isso ao vivo nacional e internacionalmente para orientar o planejamento da força de trabalho infermieristica ao vivo global.

Dado que os pais dovrebbero impegnarsi se atrevem a dar prioridade a infermieri para as vacinações, fornire livelli de personale sicuri, espandere i loro sistemi di istruzione infermieristica domestica, aumentar l'attrattiva delle carriere infermieristiche per donne e uomini, prendere um padrão de ética internacional de reclutamento e marque a capacidade dei paesi di essere autonomi suficiente para soddisfare propriele esigenze di personale infermieristico.

O presidente e o administrador delegado da CGFNS International Inc., o doutor Franklin A. Shaffer, um outro coautor do relacionamento, incluiu:

“Possiamo antecipar che ci sarà uno tsunami migratorio poiché mais che mai i paesi di tutto il mondo si rivolgono all'offerta infermieristica internacionale per soddisfare le loro esigenze di forza lavoro.

A distribuição preesistente ineguale degli infermieri em todo o mundo sarà esacerbata dal reclutamento internacional em larga escala nei paesi ad alto reddito mentre cerca de uma solução “rapida” para risolvere le loro carenze infermieristiche, che amplierà solo le disuguaglianze nell'accesso all'assistenza sanitaria a livelo globale”.

L'autore principale del rapporto sugli infermieri, il professor James Buchan della University of Technology Sydney, (UTS) e dell'Università di Edimburgo, dichiarato:

“Il COVID-19 ha avuto un terribile impacto sulla forza lavoro infermieristica in termini di effetti personali che ha avuto sui singoli infermieri e dei problemi che ha esposto all'interno di molti sistemi sanitari.

Le carenze preesistenti hanno esacerbato l'impatto della pandemia e gli infermieri esauriti se ne stanno andando porque não posso mais e são avanti.

Eu governo non hanno reagito em modo eficaz alla crescente carenza mondiale di infermieri e ora devono rispondere alla pandemia, che é um allarmante punto di svolta che richiede un'azion imediatamente”.

Il rapporto afferma che é necessário un piano a lungo terminar para arginare la marea di coloro che lasciano l'assistenza infermieristica a causa dello stress aggiuntivo derivante dal COVID-19 e para criar uma nova geração de infermieri per far crescere la professione per soddisfare le crescenti esigenze future di un globale che invecchia popolazione.

La presidente dell'ICN Pamela Cipriano dichiarato:

“Gli infermieri sono in prima linea nella pandemia da due anni ormai.

L'influenza che hanno avuto sulla sopravvivenza e sulla salute delle persone che servono é enorme.

Nonostante abbiano suporte para pesanti fardelli emotivi e fisici legati all'assistenza ai loro pazienti e alle comunità, hanno dimostrato uma grande capacidade de recuperação.

Ma la resiliência ha i suoi limiti.

'Senza infermieri, é chiaro che i nostri sistemi sanitari crolleranno.

Você pode provar neste relatório que mostra que é fundamental agir com um novo piano decenal que garante investimentos para estabilizar e construir a força infermieristica.

Mantenha os impulsos para as instruções com ambientes de trabalho, vivas de pessoal e de trabalho, coinvolvimento no processo decisório, serviços de saudação mental e compensação eqüitativa de interesse e crescimento para a contratação da profissão.

Gli infermieri meritano di essere riconosciuti e premiati per il loro incomensurável contribui alla salute delle persone ovunque”.

Il signor Catton: non possiamo più permetterci di sottovalutare l'importanza degli infermieri

“Non possiamo mais permetterci di sottovalutare e sottofinanciare la professione infermieristica, non solo per il bene della salute degli infermieri, ma per la protezione e la sostenibilità dell'intero sistema sanitario globale.

Sia chiaro: non stiamo parlando di soluzioni tampone, di superare l'attuale pandemia ou addirittura di prepararci per la prossima.

Stiamo parlando di essere in grado di soddisfare totte le esigenze sanitarie che si sono acumular e sono state ritardate dall'inizio della pandemia. Se não afrontar tutti questi bisogni presenti e urgente no modo sostenibile nel prossimo decennio, l'ambizione dell'OMS di una copertura sanitaria universale sarà vanificata”.

Segundo o dottor Shaffer:

“La migrazione internacionale etica e adeguatamente monitorata fornirà sempre ai singoli infermieri l'oportunità di sviluppare la propria carriera e seguire i propri sogni.

Ao mostrar esse relacionamento, eu governo devono agir rapidamente para garantir que a pessoa ovula abbiano acesse todas as competências infermieristiche ogni volta che ne hanno bisogno.

Il CGFNS e l'ICNM podem ajudar a governar a garantir que o reclutamento internacional seja ético e che sia i paesi di reclutamento che gli infermieri coinvolti podeno trarre vantaggio dal process”.

Leggi il rapporto sul bisogno mondiale di infermieri:

Enfermeira Sustenta e Retém em 2022 e além - A força de trabalho global de enfermagem e a pandemia do COVID-19

Para saber mais:

Emergency Live ancora mais ... live: scarica la nuova app gratuita del tuo giornale para iOS e Android

Gli infermieri FNOPI: “Siamo una risorsa fondamentale per il futuro del servizio sanitario”

Rapporto CREA: è allarme organici, la carenza di infermieri ha rotto gli argini e la domanda aumentar

Fonte dell'articolo:

ICN

Você pode gostar também