HEMS, il primo servizio di trasporto sanitario aereo di emergenza in Irlanda ha trasportato il paziente numero 3mila

HEMS in Irlanda, un servizio che taglia un traguardo importante: sono infatti 3mila i pazienti trasportati in questi anni dal servizio nazionale di ambulanza irlandese, che offre il servizio.

Era giugno 2012 quando il Dipartimento della Salute e il National Ambulance Service (NAS) dell’HSE hanno lanciato il primo servizio di emergenza aeromedica (EAS) a Custume Barracks, Athlone, Irlanda.

Una collaborazione dietro il successo dell’ HEMS in Irlanda

Il servizio, un progetto congiunto tra il Dipartimento della Salute, l’HSE e le Forze della Difesa, ha previsto che i paramedici avanzati del Servizio Nazionale di Ambulanza potessero di lì in poi avvalersi dell’assistenza di un elicottero militare dedicato per il trasferimento rapido dei pazienti critici all’ospedale più appropriato.

L’elisoccorso è sorto anche per un’esigenza molto precisa, la chiusura di strutture regionali come il Roscommon Hospital.

L’equipaggio dell’elicottero EAS è composto sia dal personale delle forze di difesa che da un paramedico avanzato del NAS, che rimangono su chiamata immediata al Centro di coordinamento aeromedico nazionale sette giorni su sette, 365 giorni all’anno.

Conosciuto con il suo nominativo “Aircorps112”, che riflette la sua natura militare e medica, il numero 112 evidenzia il numero standard europeo per i contatti di emergenza, NUE112.

 

HEMS in Irlanda. Elisoccorso irlandese, cuore italiano: gli interventi di soccorso aereo sanitario grazie ad un elicottero Leonardo AW139

“AirCorps112” è un elicottero bimotore Leonardo AW139 multirotore, pilotato con un equipaggio di due piloti e un membro dell’equipaggio.

Quando configurato per EAS, può ospitare una serie di apparecchiature mediche, tra cui ossigeno, aspirazione e defibrillatore, diversi medici e un paziente.

L’AW139 può viaggiare a 315 chilometri all’ora, consentendo ad “AirCorps112” di raggiungere qualsiasi parte del paese e portare i pazienti a un ospedale appropriato in pochi minuti.

Oltre all’EAS, le Forze di Difesa hanno fornito allo Stato un servizio di ambulanza aerea interospedaliera sin dagli anni ’60, che ha svolto migliaia di missioni, utilizzando sia i suoi velivoli ad ala fissa che ad ala rotante, che operano dall’aerodromo di Casement , Baldonnel.

PER APPROFONDIRE:

SOCCORRITORI VOLANTI? NON PROPRIO FANTASCIENZA: GREAT NORTH AIR AMBULANCE SERVICE TESTA TUTA JET

FONTE DELL’ARTICOLO:

AIRMED&RESCUE

I commenti sono chiusi.