Roma, aereo biposto cade nel Tevere: 118 ed elisoccorso recuperano vivo uno dei due passeggeri

Elisoccorso e sistema 118 messo a dura prova, oggi, a Roma: un piccolo aereo è precipitato nel fiume Tevere.

 

Roma, cade aereo: elisoccorso del 118 interviene

E’ stato recuperato vivo uno dei due passeggeri dell’aereo biposto precipitato intorno alle 15.30 nel Tevere, all’altezza dell’Aeroporto dell’Urbe, a Roma.

Si tratta di un istruttore che e’ stato soccorso e trasportato in ospedale.

Sono in corso le ricerche da parte della Polizia Fluviale e dei vigili del fuoco del velivolo e del passeggero, che al momento risulta disperso.

Stando a quanto ricostruito, era appena decollato dall’aeroporto dell’Urbe l’aereo biposto precipitato e inabissatosi nel Tevere, a Roma, alle 15.30 circa.

Il membro dell’equipaggio recuperato vivo e’ stato soccorso e trasportato da un elicottero del 118 in codice rosso, ma non in pericolo di vita.

Continuano senza sosta le ricerche del secondo passeggero.

Sul posto la Polizia, due squadre dei Vigili del Fuoco, il nucleo Sommozzatori e un l’elicottero.

Secondo una prima ipotesi chi era al comando avrebbe tentato un atterraggio di fortuna in acqua, a causa di un problema in volo.

Naturalmente, come in altre situazioni similari, solo un’approfondita indagine potrà sostituire alle ipotesi una motivazione ufficiale e certa.

Ciò che rimane nell’attesa è il dolore per quanto accaduto ed il plauso al duro lavoro dei soccorritori.

PER APPROFONDIRE:

SUEM 118, ALLA SERENISSIMA UN NUOVO DIRETTORE DI CENTRALE OPERATIVA

SOCCORSO E SOLIDARIETÀ, FONDAZIONE GALLI DONA AMBULANZA A MISERICORDIA CAMPO DI MARTE

ELISOCCORSO E COVID-19, IL TRASPORTO DI PAZIENTE CON GRAVE INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.