Sardegna, arrampicatore infortunato: intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Sardegna – CNSAS concluso a notte fondamentale

Si è concluso alle 23:30 di ieri sera l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Sardegna – CNSAS per il recupero di un arrampicatore infortunatosi nella via d’arrampicata Luna Rossa nella falesia di Cuccuru Mannu, vicino a Pedra Longa, nel comune di Baunei.

Anche in Sardegna, binomio vincente tra i team di CNSAS ed elisoccorso 118

In prima istanza, la centrale operativa del 118, ha allertato il servizio elisoccorso di base a Olbia, il quale, a causa del sopraggiungere delle effemeridi non ha potuto effettuare il recupero in autonomia.

Intorno alle 17:00, pertanto, si è reso necessario attivare la stazione del Soccorso Alpino di Ogliastra che è immediatamente intervenuta con 10 tecnici.

L’arrampicatore, di 57 anni e residente a Sassari, si trovava sulla via con altri compagni di cordata, quando è stato colpito sulla spalla da un masso staccatosi dalla parete.

L’infortunato è stato raggiunto dall’equipe medica dell’elisoccorso ed è stato subito stabilizzato, riportando diverse fratture, ma non versa in gravi condizioni.

Successivamente, son giunti sul posto anche tecnici del Soccorso Alpino che hanno predisposto le manovre di recupero e trasporto in barella, con la tecnica della portantina.

Fondamentale il supporto di un pastore che, avendo assistito all’incidente, si è messo a disposizione dei tecnici, accompagnandoli sul posto.

Il terreno particolarmente impervio, ha reso molto impegnativo e lungo il trasporto in barella, che è durato oltre tre ore.

È stato infine dato in consegna all’ambulanza dell’Associazione Ogliastra Soccorso per essere trasportato all’ospedale San Francesco di Nuoro.

Per approfondire:

Maltempo, Vigile del Fuoco muore folgorato durante le operazioni di ripristino dell’energia elettrica

Fonte dell’articolo:

CNSAS – Soccorso Alpino e Speleologico

I commenti sono chiusi.