Crollo dell’Apollo Theatre a Londra: adeguata la risposta dei soccorsi

88 feriti dei quali 7 in gravi condizioni: il crollo di una balconata interna dell’Apollo Theatre s Soho nel cuore di Londra ha messo a dura prova il sistema di soccorso di emergenza della capitale britannica. Alle ore 20:15 locali, proprio nel corso di un’affollata rappresentazione, un sinistro scricchiolio della struttura ha preceduto il crollo di una parte della cupola che ha investito gli spettatori sottostanti.

Diverse persone sono rimaste a lungo intrappolate sotto le macerie prima di essere tratte in salvo, mentre il panico che ha seguito il crollo ha causato altri feriti. Secondo il servizio ambulanze londinese i soccorsi sono stati veloci ed efficenti, con una coordinazione perfetta tra i vari corpi, vigili del fuoco, personale medico d’emergenza, polizia.

“L’intera cupola del tetto è venuta giù sul pubblico proprio davanti a noi -ha raccontato alla Bbc Amy Lecoz, una testimone oculare- Noi eravamo protetti dalla galleria sopra di noi e siamo corsi via. La gente ha cominciato a urlare. Pensavamo che fosse acqua… Pensavamo che fosse una parte dello spettacolo. Ho afferrato i miei bambini e siamo corsi via”. Un’altra testimone ha riferito alla Bbc di aver sentito “uno strano rumore di frattura” prima che “il tetto crollasse”. Il teatro “all’improvviso è diventato buio con nuvole di polvere ovunque… Vedevi tutti che correvano fuori”.

I commenti sono chiusi.