Frana vicino a Seattle. 14 morti e 176 dispersi

Il bilancio della frana che sabato ha colpito l’ex villaggio di pescatori a Snohomis si sta aggravando di ora in ora. E’ infatti salito a 14 il numero dei corpi trovati senza vita dai soccorritori che nelle ultime ore stanno intensificando le procedure di perlustrazione della zona colpita al fine di salvare quante più vite possibili.

Sono invece 176 le persone dichiarate scomparse a causa della terribile tragedia di Seattle che ricorda un altro disastro dell’era moderna, quello del Vajont. Le cause sono riconducibili all’abbondante pioggia caduta incessantemente nell’ultimo mese che ha saturato d’acqua l’intero pendio. Sabato il disastro: una frana dalle dimensioni enormi, circa un miglio quadrato di terreno che si è staccato dalla montagna precipitando a valle, spazzando via tutto quello che ha trovato sul suo cammino.

La zona colpita dalla slavina è molto vasta: sono ben 30 le abitazioni travolte, molte automobili e tutte le strade del paese. Purtroppo anche molte persone che non sono riuscite a mettersi al riparo nei piani alti delle proprie abitazioni sono state travolte e rimaste intrappolate dal fango.

http://youtu.be/B0tG6G1WzMQ

I commenti sono chiusi.