Giro d’Italia, 200 volontari per ogni tappa. Ecco l’impegno per la Rosa in Umbria

Foligno – la Protezione civile si mobilita in Umbria per il passaggio della corsa in Rosa, il Giro d’Italia. Le associazioni di diverse parti della regione si concentreranno nel folignate per il Giro d’Italia, nella doppia tappa di arrivo e partenza in programma il 13 e il 14 maggio. Tra questi anche 57 volontari del Gruppo Volontari di Protezione civile “Città di Foligno”, con il debutto di 9 volontari che hanno appena concluso il Corso base di Protezione Civile.  Ad oggi il gruppo “Città di Foligno” registra così in totale 62 iscritti diventando una realtà in continua crescita.

“Grazie all’impegno e alla professionalità del settore formazione – spiega Pier Francesco Pinna, presidente del Gruppo volontari Protezione civile “Città di Foligno” –  il gruppo è riuscito ad organizzare e a realizzare il corso base rivolto alla popolazione, che si prefiggeva diversi obiettivi, tra i quali quello di divulgare la cultura di Protezione Civile. Infatti, solo se si è ha la conoscenza dei rischi, possiamo difenderci. In definitiva questo significa divulgare il concetto di autodifesa: siamo noi i primi soccorritori di noi stessi”.

All’ultimo corso base di Protezione Civile, della durata di 13 lezioni, hanno partecipato 32 cittadini, di cui cinque di età compresa tra i 18 e i 30 anni, quattro tra i 31 e 40 anni, sedici tra i 41 e 55 anni, quattro  tra i 56 e 65 anni e tre oltre i 65 anni. Al termine del corso è risultato che la lezione più interessante è stata quella relativa al primo soccorso, a seguire la cartografia, la psicologia, i rischi, la cultura di Protezione Civile, la pianificazione in emergenza e le comunicazioni radio.

FONTE: CORRIERE DELL’UMBRIA

I commenti sono chiusi.