Il primo paziente colpito dall’Ebola sta per essere dimesso dall’ospedale

Kent Brantly, il dottore americano che ha contratto l’Ebola mentre lavorava come missionario in Liberia, sta per essere dimesso dall’ospedale dove era ricoverato e sottoposto ad un trattamento speciale di farmaci per curare la malattia. E’ uno dei due soccorritori americano tornati dalla Liberia e ospitati nella struttura della US Hospital di Atlanta. Brantly, cresciuto professionalmente alla Emory University Hospital, con un altra soccorritrice volontaria, Nanci Writebol, è rimasto colpito dal viruso in Liberia. E’ prevista in giornata una conferenza stampa per spiegare i motivi che hanno portato alla dimissione, come ha riportato la stessa Associated Press.

Entrambi i medici sono stati sottoposti alla cura ZMapp, una combinazione sperimentale di antibiocitici sviluppati in collaborazione fra compagnie americane e canadesi.

 

I commenti sono chiusi.