India, disastro monsoni. Si rischia l’epidemia, precipita anche un elicottero dei soccorsi

Le autorità indiane parlano di una tragedia inaspettata dove il bilancio delle vittime è altissimo e può davvero peggiorare a causa di una situazione che appare più complicata del previsto. Circa 1000 le vittime accertate, altre migliaia i dispersi, episodi di sciacallaggio ovunque e una situazione di disordine ormai totale; è questo il lascito del monsone fuori stagione. Nel frattempo la preoccupazione maggiore è quella del rischio epidemie e del recupero immediato di tutte quelle persone che sono rimaste isolate.

Proprio a causa di una di queste azioni di recupero la settimana scorsa un elicottero di soccorritori è precipitato provocando 19 vittime. Questa tragedia nella tragedia inzialmente pareva di minor portata e il bilancio delle vittime era stato inizialmente fissato a 8 persone, ma i soldati che sono riusciti a calarsi sulla ripida collina su cui è avvenuto lo schianto dell’elicottero, nello Stato di Uttarakhand, hanno trovato 19 corpi, tra cui 5 persone dell’equipaggio. La fonte è La Presse che precisa che in base alle ricostruzioni, le pale del velivolo hanno colpito il fianco della collina facendo precipitare così l’elicottero.

Lo stato di Uttarakhand è proprio la regione più colpita da questa calamità naturale che sta mettendo l’India in subbuglio. Il bilancio delle vittime secondo gli esperti dovrebbe salire e potrebbe toccare addirittura quota 5000. In India le piogge monsoniche non sono una novità ma “il fuori stagione” questa volta si sta rivelando un’autentica sciagura per la popolazione e per le istituzioni che sembrano totalmente impreparate ad affrontare un momento così complicato.

I commenti sono chiusi.