Quest’anno il trofeo delle Soccorsiadi è stato assegnato a Massa e Carrara

Il May Days 2013 si è svolto come di consueto con grande entusiasmo e partecipazione da parte dei volontari accorsi da tutta la Toscana.

Quest’anno le Soccorsiadi hanno avuto luogo ad Arezzo e, come ha sottolineato Attilio Farnesi, Presidente Regionale di Anpas, è stata un’occasione per tutti i volontari che vi prendono parte, di confrontarsi fra loro, conoscersi meglio, ma anche di promuovere le attività di volontariato fra la cittadinanza.

Nei tre giorni della kermesse è stato allestito un campo simile a quelli gestiti dai volontari Anpas durante i giorni del terremoto all’Aquila e in Emilia, oltre che per fronteggiare in Toscana l’emergenza umanitaria dei migranti del nord Africa. All’interno del campo è stata montata una struttura adibita a punto di ristoro; gestito dai volontari della Protezione Civile tutto quello che ha raccolto durante i May Days è stato consegnato alla Pubblica Assistenza di Cavezzo, in Emilia, per la ricostruzione della loro sede.

La Sala Rossa del Comune di Arezzo ha ospitato il dibattito “La governance dei beni comuni: proposta per il Terzo Settore“; al campo sportivo di viale Gramsci invece si sono tenute le Soccorsiadi, XIII Edizione delle Olimpiadi del Soccorso, che hanno registrato la presenza di equipaggi provenienti da tutte le zone della Toscana che si sono cimentate in simulazioni di Soccorso Sanitario con prove di guida, rianimazione e supporto vitale al traumatizzato. La gara è stata vinta da Massa e Carrara.

 

I commenti sono chiusi.