Vaccino Covid, Ema ha imparato la lezione: Astrazeneca decisione entro weekend, altri 15 in valutazione

Vaccino Covid, Ema cerca una luce in fondo al tunnel: il blocco dei rifornimenti da parte di Pfizer, ma sarebbe meglio definirlo flop, ha determinato la crisi e la riformulazione dei piani vaccinali di tutta Europa. Praticamente nessun paese è rimasto esente dalla sorta di overbooking dell’azienda farmaceutica, al centro del biasimo del mondo scientifico ed economico continentale

Ema, l’Agenzia Europea per i Medicinali, sembra aver metabolizzato il “colpo” e la lezione di aver puntato con tanta determinazione su un unico “cavallo”, e ha preso due indirizzi di grande rilevanza.

Il primo di valutare i vaccini già approvati sulle varianti Covid attualmente in Europa, il secondo di accelerare i processi di approvazione di altri 15 vaccini, incluso il russo Sputnik V.

Sullo stesso argomento: Argentina, la strategia della doppia adozione di vaccini funziona: il ciclo della seconda dose è iniziato

Vaccino Covid, Ema: “Pfizer e Moderna efficaci anche su varianti Covid-19”

Date le numerose mutazioni e varianti del virus, secondo la direttrice Cooke sarà necessario un continuo monitoraggio e lo svolgimento di analisi aggiuntive

“I due vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna, stando ai recenti studi, garantiscono un’alta efficacia sulle nuove varianti del Covid-19“: lo ha dichiarato la direttrice dell’Agenzia europea del farmaco (Ema), Emer Cooke, nell’ambito della riunione della Commissione ambiente al Parlamento europeo.

Al contempo, date le numerose mutazioni e varianti del virus, secondo Cooke sarà necessario un continuo monitoraggio e lo svolgimento di analisi aggiuntive.

“Mutazioni e varianti vanno monitorate cosi’ come i vaccini stessi” ha detto la direttrice, rassicurando sull’efficacia dei due vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna, a tecnologia Rna messaggero.

Covid e flop Pfizer, l’Agenzia europea del farmaco Ema: su Astrazeneca decideremo entro il weekend

Emer Cooke, direttrice di Ema, ha spiegato che stanno valutando anche il farmaco Janssen, oltre ad altri 15 vaccini in corso di sviluppo

“Entro la fine della settimana dovrebbe concludersi la trattativa sulla domanda di commercializzazione per quanto riguarda il vaccino AstraZeneca”: lo ha dichiarato la direttrice dell’Agenzia europea del farmaco (Ema), Emer Cooke, in apertura della riunione della Commissione ambiente al Parlamento europeo.

Oltre a questo vaccino Cooke informa che si sta valutando anche il vaccino Janssen, basato anch’esso sulla tecnologia di vettore virale, diversamente da quelli già autorizzati Pfizer-BioNTtech e Moderna a Rna. I preparati andrebbero così ad aggiungersi alla lista dei vaccini commerciabili insieme ad altri 15 vaccini in corso di sviluppo, tra cui il russo Sputnik V.

Per approfondire:

Covid effetto Pfizer: nel Lazio slitta di una settimana la campagna vaccinazione over 80

Via libera al Nuovo Piano Pandemico: ruolo primario per gli infermieri sul territorio

Filippine, approvato il vaccino Pfizer-BioNTech: in attesa Sinovac, Gamaleya e Oxford Astrazeneca

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.