6 incredibili ed entusiasmanti racconti dei primi soccorsi

Proprio come il primo bacio, il primo salvataggio non si scorda mai. Sei soccorritori condividono le loro entusiasmanti, divertenti o strappalacrime storie riguardanti il primo salvataggio della loro vita.

1 – “la mia prima uscita è stato il salvataggio di un bambino di 9 anni che abbiamo estratto da un laghetto. Non aveva polso, né respirava. Prima che l’aereo atterrasse, siamo riusciti a riavere polso. Due settimane più tadi, il padre del bambino ci ha fatto visita in caserma con il proprio figlioletto che nel frattempo era guarito completamente senza riportare danni cerebrali.” – Dave Hensel

2 – “ero l’unica persona dotata di preparazione medica sul posto quando un ragazzo è caduto da 8 metri di altezza sbattendo violentemente la testa sul ghiaccio. Sono passati 40 minuti prima che l’ambulanza arrivasse, e poi altri 50 prima che giungesse anche l’elicottero. Direi una prima esperienza piuttosto stressante! Il ragazzo riportava trisma e trauma facciale. Fortunatamente se l’è cavata!” – Brittany Clarke

3 – “ho salvato una ragazza di 18 anni coinvolta in un incidente. Il passeggero è morto e, otto mesi più tardi dopo la riablitazione, la ragazza è venuta a ringraziare personalmente me e il mio partner. Quel giorno, durante straordinario di 24 ore vista l’emergenza meteo, ho preso parte ai soccorsi di incidenti, salvando una persona. Non dimenticherò mai quella notte.” – Mel Parker

4 – “un uomo di 75 anni era caduto ed aveva una lacerazione sulla fronte che si è rivelata essere un’emorragia interna. Ci trovavamo a 15 minuti dall’ospedale senza supporti né attrezzature. L’ho dovuto ventilare e cercare di aiutarlo durante le multiple convulsioni che ha avuto. Abbiamo fatto di tutto per tenerlo vivo e vigile fino all’arrivo in ospedale. Peccato che questo gesto sia stato riconosciuto solo per qualche giorno…” – Chantall Naudé

5 – “il mio primo salvataggio è avvenuto quando ero una specializzanda in terapia respiratoria, ancor prima di diventare soccorritrice. Si trattava di una bimba di 6 anni prossima all’annegamento. Ero appena tornata da lavoro quando i bambini mi sono venuti incontro gridandomi cos’era successo e chiedendomi aiuto. Quando sono arrivata sul luogo dell’emergenza, la zia era al telefono con il 118 ed io ho iniziato le manovre di rianimazione. Quando sono arrivati i vigili del fuoco, la bimba respirava e piangeva. Si era ripresa completamente.” – Deanna Ferlito

6 – “erano più o meno due anni fa, un caso di arresto cardiaco. Non voglio prendermi i meriti perchè, in verità, è stato grazie alla moglie e alle sue manovre di rianimazione prima del nostro arrivo che l’uomo si è salvato.” – Heather Leah Maggi

I commenti sono chiusi.