Idroambulanza

Definizione

L’idroambulanza è un’imbarcazione allestita per il trasporto di malati e feriti. Nella maggior parte dei casi è adibita al soccorso in mare. È generalmente un’imbarcazione scoperta, da diporto oppure è un gommone con motore fuoribordo, allestito con barella galleggiante, dotazioni di primo soccorso e personale di bordo addestrato al salvataggio in acqua (OPSA della Croce Rossa Italiana o operatori di società private).

Idroambulanze a Venezia

A Venezia il termine idroambulanza si riferisce alle imbarcazioni adibite al soccorso sanitario cittadino S.U.E.M., Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica – 118; più grandi delle normali idroambulanze, sono motoscafi sanitari, con cabina coperta che accoglie barellasedia e allestimento per il soccorso a terra e non per il salvataggio in mare.

L’idroambulanza veneziana, come qualsiasi altra autoambulanza, può essere allestita per un soccorso avanzato, allestimento di tipo A oppure per un soccorso di base, allestimento di tipo B.

A Venezia oltre al S.U.E.M. – 118 che opera su idroambulanze di tipo A (riconoscibili per il numero 118 impresso sulle fiancate), prestano servizio idroambulanze di tipo B adibite ai trasporti non urgenti appartenenti a Croce Verde Mestre, Venezia Soccorso e Croce Azzurra Sanitrans.

Le idroambulanze di emergenza SUEM – 118 hanno un codice radio che le identifica come ECHO (da E di emergenza, secondo l’alfabeto fonetico internazionale) e un numero progressivo da 1 a 10. Tutte le idroambulanze sono provviste di sirena bitonalelampeggianti blu lateraliradio e radar.

Equipaggio

Nelle idroambulanze veneziane sono impiegati due barellieri, addestrati al soccorso di base, che caricano e scaricano i pazienti in barella o in sedia e assistono medico e infermiere nel soccorso; sono addestrati a lavorare con acqua alta o bassa e mare mosso. Il pilota è in grado di affrontare condizioni meteo marine avverse.

Idroambulanze a Capri, Ischia e Procida

A Procida, Ischia e Capri, sono attive le idroambulanze per il trasporto urgente di malati e feriti dalle isole al continente. Tali unità sono in collegamento radio con il sistema di emergenza sanitaria 118. Inoltre è garantita un’assistenza medico-specialistica radio-telefonica di supporto al personale medico di bordo. Il servizio è effettuato da personale della Guardia Costiera e personale sanitario delle ASL di riferimento.

I commenti sono chiusi.