Laringite

DefinizioneLaringite

La laringite è un’infiammazione della laringe, organo che emette la voce. Solitamente è dovuta a un’infezione batterica o virale, ma può essere causata anche da inalazioni di gas o di vapori tossici. Spesso è accompagnata dalle malattie da raffreddamento, come raffreddore e influenza, o fa seguito ad altre malattie come morbillo e varicella. Si distinguono tre grandi forme di laringite in base alla durata e al decorso:

  • La laringite acuta è un processo infiammatorio di breve durata e senza alterazioni morfologiche permanenti. Solitamente è provocata da infezioni virali o, con minor frequenza, batteriche.
  • La laringite subacuta ha un esordio meno importante ed esplosivo rispetto alla laringite acuta e un decorso, seppur leggermente prolungato, comunque non cronico.
  • La laringite cronica, più frequente nel sesso maschile e nell’età avanzata, può essere la conseguenza di ripetuti episodi infiammatori acuti ed è favorita dall’uso eccessivo della voce, dal fumo, dall’assunzione di bevande alcooliche e dall’inalazione prolungata di gas, polveri e vapori irritanti.

Sintomi

Un soggetto che presenta laringite può avvertire una sensazione di secchezza e bruciore alla gola con conseguente tosse secca e stizzosa. Inoltre è comune un’alterazione della voce più o meno grave: da una lieve raucedine, si può arrivare alla completa perdita temporanea della voce. Altri sintomi sono dispnea di tipo inspiratorio, disfagia con difficoltà alla deglutizione del cibo, febbre, tumefazione dei linfonodi laterocervicali, dolori al collo.

Diagnosi

La diagnosi della laringite è generalmente semplice: è sufficiente una visita medica. La sola ispezione della gola con l’abbassalingua permette al medico di valutare la situazione: in genere è presente un discreto arrossamento della parete della gola. Solitamente non sono necessari esami particolari; anche il tampone faringeo è solitamente superfluo e inutile, poiché il mal di gola dipende per lo più da virus o sostanze irritanti (non da alterazioni della flora batterica).

Cura

Le cure si differenziano secondo la forma di laringite: Contro le laringiti acute con una sintomatologia particolarmente importante e un quadro morfologico indice di una forte infiammazione, si usano farmaci cortisonici. Nel caso d’infezione batterica è indispensabile un ciclo di terapia antibiotica. Ovviamente sono sempre utili la rimozione di eventuali stimoli irritanti e l’utilizzo limitato della voce. Contro le laringiti subacute sono consigliati gli antimicotici. Infine, la terapia delle forme croniche consiste nel riposo della voce, nell’astensione dal fumo e dall’inalazione di sostanze irritanti, nell’evitare sbalzi improvvisi di temperatura e nell’utilizzo d’inalazioni sulfuree o salsobromoiodiche o aerosol con sostanze balsamiche o decongestionanti prescritte dal medico. Si consiglia inoltre di mantenere un’adeguata umidificazione dell’ambiente e di assumere in abbondanza bevande liquide.

Fattori di rischio

I consueti casi di laringite non sono pericolosi. Tuttavia, poiché il laringe rappresenta il canale delle vie respiratorie più ristretto, qualsiasi diminuzione del suo diametro causata da un rigonfiamento o da una compressione, può produrre un impedimento assai pericoloso per la respirazione.

Fonti

I commenti sono chiusi.