Sindrome di Tourette

Definizione

La sindrome di Gilles de la Tourette (sindrome di Tourette) è un disordine neurologico ad esordio nell’infanzia, caratterizzato dalla presenza di movimenti e vocalizzi ticcosi, talvolta fugaci, altre volte cronici, la cui gravità può variare in base all’intensità. La sindrome prende il nome dal neurologo francese Georges Gilles de la Tourette, che la approfondì nell’800, dato che era già stata individuata sin dal ‘600. La sindrome, però, non è considerata una malattia, bensì un quadro comportamentale caratterizzato da diverse manifestazioni e diversi fattori neuro-fisiologici genetici o appresi.

Sintomi

  • La presenza sia di ripetizione di suoni che di tic motori.
  • Il manifestarsi di tali reazioni frequentemente.
  • Evidente difficoltà o fatica nel mantenimento delle relazioni sociali, nel lavoro, o altre importanti aree di azione.
  • Il manifestarsi prima del compimento dei 18 anni.

Cause

Le cause non sono state individuate ancora con esattezza, ma è provato che questa sindrome è causata da un metabolismo anormale della dopamina, un neurotrasmettitore e che probabilmente anche altri neurotrasmettitori siano coinvolti. Tale sindrome viene ereditata come gene somatico dominante, e un genitore al 50 % può trasmetterla ad uno dei suoi figli.

I commenti sono chiusi.