COVID-19, il WHO non raccomanda l'uso di Remdesivir nei pazienti ospedalizzati

COVID-19, Remdesivir ancora al centro di dibattito scientifico: l’OMS (WHO) ha emesso una raccomandazione condizionale contro l’uso di remdesivir nei pazienti ospedalizzati, indipendentemente dalla gravità della malattia, poiché attualmente non ci sono prove che remdesivir migliori la sopravvivenza e altri esiti in questi pazienti.

Remdesivir, la living guideline del WHO in materia di COVID-19

Questa raccomandazione, rilasciata il 20 novembre, è parte della “living guideline” sull’assistenza clinica per COVID-19. È stata sviluppata da un gruppo internazionale per lo sviluppo delle linee guida, che comprende 28 esperti di cure cliniche, 4 pazienti-partner e un esperto di etica.

Le linee guida sono state sviluppate in collaborazione con la Magic Evidence Ecosystem Foundation (MAGIC), ente senza scopo di lucro, che ha fornito il supporto metodologico e rappresentano un’innovazione, in quanto abbinano gli standard scientifici alla velocità richiesta per rispondere a una pandemia in corso.

Il lavoro del WHO Solidarity Trial su Remdesivir in pazienti COVID-19

Il lavoro è iniziato il 15 ottobre, quando WHO Solidarity Trial ha pubblicato i suoi risultati provvisori.

I dati esaminati dal gruppo includevano i risultati di questo studio, così come altri 3 studi randomizzati controllati.

In tutto, sono stati considerati i dati di oltre 7000 pazienti nei 4 studi.

L’evidenza non ha suggerito alcun effetto importante sulla mortalità, sulla necessità di ventilazione meccanica, sul tempo per il miglioramento clinico e su altri esiti importanti per il paziente.

Il gruppo di sviluppo delle linee guida ha riconosciuto che sono necessarie ulteriori ricerche, soprattutto per fornire una maggiore certezza di prove per gruppi specifici di pazienti.

BMJ ha pubblicato l’aggiornamento di A living WHO guideline on drugs for covid-19 riportando anche queste immagini.

bmj.m3379.full

Per approfondire:

Vaccino contro COVID-19, ecco la lista ufficiale del WHO: questi i 47 candidati considerati più efficaci / PDF del documento integrale

Fonte dell’articolo:

A living WHO guideline

Network Bibliotecario Sanitario Toscano

I commenti sono chiusi.