COVID-19 in Repubblica del Congo: atterrato a Brazzaville aereo della Russia con tonnellate di aiuti umanitari

Lotta a COVID-19 in Africa: a Brazzaville, nella Repubblica del Congo, è atterrato un aereo russo del Ministero per le Emergenze, carico di aiuti umanitari.

 

COVID-19, A BRAZZAVILLE ATTERRA L’AEREO DEL GOVERNO RUSSO

Ad accoglierlo, in una sobria cerimonia di ringraziamento, i ministri degli Esteri, della Difesa e della Salute della Repubblica del Congo.

Il velivolo è atterrato a Brazzaville proveniente dalla Repubblica Centrafricana, anch’essa raggiunta da materiale sanitario e altri aiuti da Mosca.

Tra essi, molto importanti, un lotto di dispositivi di protezione individuale anti-coronavirus.

A dare la notizia un portavoce dell’ambasciata russa nella repubblica congolese, che ha dichiarato la propria soddisfazione all’agenzia TASS.

L’equipaggio ha riposato ieri a Brazzaville, per poi volare a Harare, capitale dello Zimbabwe, e di lì successivamente si dirigerà verso Mosca.

Gli aiuti umanitari distribuiti nei paesi centroafricani è pari a 25 tonnellate.

Inutile sottolineare come tali aiuti, in un paese di dimensioni ridotte e più povero rispetto al “fratello maggiore”, la Repubblica Democratica del Congo, risultino praticamente vitali.

L’Africa che ha sconfitto la polio, e in buona parte anche l’Ebola, gioca oggi una partita feroce con la pandemia che ha duramente colpito il resto del mondo: quella da coronavirus.

PER APPROFONDIRE:

LEGGI I NOSTRI ARTICOLI SULL’AREA DEL CONGO

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA RUSSA TASS

I commenti sono chiusi.