Ferrara – Ambulanza con ferito grave a bordo finisce fuori strada

FERRARA – Erano circa le 13:30 di ieri pomeriggio, 23 aprile, quando un’ambulanza del 118 proveniente da Copparo (FE) era diretta all’ospedale di Cona con un paziente già considerato grave. A bordo vi erano l’autista di provata esperienza, 53 anni , e l’infermiere di 60 anni, oltre che al paziente trasportato in barella.

Il veicolo procedeva sulla provinciale Copparo-Ferrara, in località Tamara di Copparo, in un tratto rettilineo ed aveva attivato i segnalatori di allarme acustici e luminosi, oltre che i fanali anabbaglianti, come prescritto dall’art 177 del cds.
L’ambulanza si trovava nel centro della carreggiata e stava sorpassando una serie di veicoli che avevano dato chiaro segno di accostare sulla destra al fine di agevolare il passo del mezzo di soccorso. Una di queste ha improvvisamente sterzato verso sinistra con il chiaro intento di entrare nell’area di un distributore di carburanti posta appunto sul lato sinistro rispetto alla corsia di marcia. Pare che a quel punto l’auto sia stata colpita sul lato posteriore sinistro e l’ambulanza, nel tentativo di evitarla sia finita verso destra nel fosso.

Sono intervenute due ambulanze, un’ automedica e un elicottero. Il più grave è il ferito trasportato, che è stato centralizzato all’ospedale Maggiore di Bologna in cod .3.
Ma come ha tenuto il vano sanitario e quanto può avere avuto risvolto sulla sicurezza dei pazienti trasportati? Il veicolo, di proprietà dell’azienda sanitaria di Ferrara è infatti stato acquistato con regolare gara pubblica, dove sono richiesti agli allestitori tutti gli elementi di sicurezza al fine di garantire che il trasporto avvenga senza rischi.

I commenti sono chiusi.