Variante amazzonica del Covid-19 circola in 12 stati: P1 si diffonde nel Brasile

Variante amazzonica, conosciuta come P1, si sta diffondendo il tutto il Brasile la variante di nuovo coronavirus che e’ stata scoperta a Manuas, nello Stato di Amazonas.

Variante P1 a COVID-19, in Brasile già presente in 12 Stati

In almeno 12 Stati del Paese sono state individuate persone infettate da questa mutazione dell’agente patogeno responsabile del Covid-19.

Questi gli Stati dove e’ stata identificata la cosiddetta P1 finora: Amazonas, Bahia, Espírito Santo, Pará, Paraíba, San Paulo, Roraima, Ceará, Piauí, Santa Catarina, Rio de Janeiro e Rio Grande do Sul.

La variante sta preoccupando le autorita’ perche’ potrebbe essere piu’ contagiosa e si sta espandendo rapidamente.

Nella maggioranza degli Stati citati gia’ ci sono casi di trasmissione locali: questo vuol dire che le persone contagiate non sono state a Manaus e non hanno avuto contatti con persone che sono state in questa regione.

La ricercatrice brasiliana ci spiega la variante COVID-19 P1

La ricercatrice di biomedicina e docente dell’Università federale di Rio Grande do Sul (Ufrgrs), Mellanie Fontes-Dutra, spiega in un’intervista quali sono le differenze tra la nuova variante e quelle che gia’ circolavano in Brasile dall’inizio della pandemia.

“La P1 presenta alcune mutazioni, ma almeno due sono meritevoli di attenzione, dato che sappiamo che possono avere un potenziale di maggiore trasmissione e di evasione alla risposta immunologica”.

Secondo la ricercatrice, entrambe le mutazioni sono caratterizzate dalla modalita’ con la quale il virus attacca l’organismo della persona infettata.

Alterazioni di questo tipo sono presenti anche nelle altre varianti, come quella originata in Sudafrica e quella in Inghilterra.

Per approfondire:

Leggi l’articolo nella versione inglese

Brasile, emergenza Covid in Amazzonia: MSF lancia allarme, Venezuela invia ossigeno

Brasile, un approccio interessante: i vaccini Covid-19 comprati dalle imprese per i dipendenti, ma metà delle dosi andranno alla collettività

Covid, il Prof. Ciccozzi: “Incubo variante inglese? Preoccupano più sudafricana e brasiliana”

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.