Volo d’urgenza dell’aeronautica con il Falcon 900. Neonato di 2 mesi da Cagliari a Roma

 

E’ atterrato da pochi minuti all’aeroporto militare di Ciampino, proveniente da Cagliari Elmas, un Falcon 900 dell’Aeronautica Militare con a bordo un bimbo di appena due mesi in imminente pericolo di vita. A bordo del velivolo i familiari del piccolo e un’equipe medica che lo ha assistito durante il viaggio.

Un’ambulanza lo sta ora conducendo all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, dove il piccolo paziente verrà ricoverato per le cure specialistiche e l’assistenza del caso.

 

A richiedere il trasporto di urgenza, viste le condizioni del bimbo e la necessità di trasferimento immediato dall’ospedale Brotzu ad un centro di cura specializzato, era stata in mattinata la Prefettura di Cagliari, che come previsto in questi casi, in coordinamento con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è rivolta alla Sala Situazioni del Comando Squadra Aerea dell’Aeronautica Militare, la sala operativa attiva 24 ore su 24 che si occupa di coordinare anche questo genere di interventi.

 

Missioni di questo tipo necessitano della massima tempestività e l’Aeronautica Militare, attraverso i suoi Reparti di volo, mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno, senza soluzione di continuità e in grado di operare in qualsiasi condizione meteorologica.

La peculiare capacità dei mezzi dell’Aeronautica Militare di imbarcare equipe ed apparecchiature mediche e sanitarie specifiche, come ad esempio le culle termiche o addirittura le ambulanze, come nel caso dei velivoli della 46^ Brigata Aerea di Pisa, consente inoltre a pazienti e medici di raggiungere prontamente le strutture sanitarie più idonee ai loro bisogni viaggiando in completa sicurezza. Sono centinaia le missioni a favore della collettività di questo tipo ogni anno.

 

I commenti sono chiusi.