Pronto Soccorso, quando le feste non sono un relax

Le festività, per i soccorritori, non sono mai periodi di relax. Per questo motivo ad Arezzo hanno deciso di sottoporre a monitoraggio il Dipartimento Emergenza-Urgenza di 118 e Pronto Soccorso nei week end e nei ponti vacanzieri. Da quello appena trascorso di Pasqua a quelli che ci aspettano con 25 aprile e primo maggio, per le strutture di Pronto Soccorso e del 118 sono momenti di particolare attenzione perchè in queste occasioni cambiano le esigenze dell’utenza. Aumenta il passaggio stradale di turisti, con inevitabili interventi sia per malori che per infortunistica. Aumentano le presenze di visitatori nelle nostre località. Sono chiusi gli studi dei medici di famiglia: i cittadini hanno a disposizione un servizio importante di continuità assistenziale, ma non raramente si rivolgono ai pronto soccorso, e non sempre per ragioni appropriate.

Il dipartimento dell’emergenza urgenza della Asl8 sta monitorando i cambiamenti che si registrano di anno in anno e soprattutto intende valutare con maggiore attenzione le esigenze specifiche di periodi a volte anche di 3-4 giorni di ponte per migliorare le proprie prestazioni e garantire un servizio migliore.

Per il primo week end sono già pronte le statiche si accessi ai pronto soccorso e di intervento del 118 sul territorio. Al termine dei tre week-end si farà una elaborazione anche delle patologie trattate.

LEGGI I DATI SU AREZZO NOTIZIE

I commenti sono chiusi.