Cardiologia

La cardiologia è quella branca della medicina che incentra i suoi studi sulle patologie di cui può essere oggetto il cuore studiandone diagnosi, interventi e terapie. L’operatore medico che si occupa di tale branca è detto cardiologo.Foto_cardiologia

Storia

Il cuore da sempre è stato un organo complesso oggetto di studio di filosofi e popolazioni di tutti i tempi dai cinesi ai romani, da Platone ad Aristotele fino ad arrivare a Seneca che fu il primo ad indagare sulla possibiltà dell’infarto miocardico associandolo all’ angina pectoris. Nel periodo medievale vi è un approfondimento delle malattie cardiache da parte degli studiosi Galeno e Avicenna. La vera e propria cardiologia moderna ha inizio nel 1628 con William Harvey che espone al pubblico la sua scoperta sull’apparato circolatorio mentre nel 1733 l’inglese Stephen Hales inventa per primo una terapia invasiva per misurare la pressione sanguigna.

Esami

La cardiologia si avvale di diversi esami che il cardiologo effettua per poter individuare le differenti cause e le patologie che hanno luogo nell’apparato cardiologico. Lo strumento migliore di tutti è costituito dai sensi, con la vista ad esempio il cardiologo può notare anomalie negli arti riconducibili alla sindrome di Holt-Oram, il tatto tramite cui si osserva il polso venoso giugulare e il polso arterioso radiale ed infine l’udito che s’impiega tramite degli strumenti quali lo stetoscopio e lo sfigmomanometro.

Ci si avvale anche di Test da sforzo o di esami quali l’elettrocardiografia o anche dell’ ecocardiografia ed ecocardiografia da sforzo. Altri esami sono: Doppler venosoDoppler arteriosoradiografua al toraceTAC cardiacaScintigrafia cardiacaRisonanza magnetica cardiaca, Monitoraggio pressione arteriosa.

Fanno parte degli esami invasivi: Cateterismo cardiacoAngiografia coronarica e Angioplastica coronarica per cutanea transluminale.

Sindromi cliniche

Ovvero diverse manifestazioni patologiche come:

Malattie

L’episodio patologico più grave che possa cogliere il cuore è l’arresto cardiaco, che può essere preceduto da AterosclerosiAngina pectorisAngina stabile da sforzoAngina instabileAngina di PrinzmetalCardiomiopatiaMiocardite.

Farmacologia

I farmaci che sono solitamente impiegati in ambito cardiologico sono i betabloccanti che svolgono la loro funzione nel caso dell’infarto miocardico. Oltre a questo ecco l’elenco dei farmaci più comunemente utilizzati: Benazepril, Captopril, Cilazapril, Moexipril, Quinapril, Ramipril, Spirapril, Clopidogrel, Adenosina, Dronedarone, Lidocaina e molti altri.

I commenti sono chiusi.