Eritema solare

Definizione300px-Eritema

L’eritema solare è un’ustione di primo grado provocata da un’eccessiva esposizione ai raggi UVB, patologia che è strettamente legata all’azione dei raggi ultravioletti sulla pelle. Tale esposizione provoca una modifica nel DNA delle cellule, infatti il nostro sistema immunitario riconosce quindi queste cellule come malate e “rimedia” al danno, causando l’arrossamento.

Manifestazione

Clinicamente si presentano come semplici eritemi, ma più spesso con papule di piccola taglia o con papule vescicole, oppure più raramente con placche eritematose lievemente infiltrate. Le zone maggiormente colpite sono il viso e le zone più esposte, come arti, dorso delle mani e dei piedi.

Reazioni

La reazione imminente è il prurito costante e ciò spiega la presenza di lesioni da grattamento. Le lesioni possono estendersi anche alle aree coperte. Tale forma colpisce più frequentemente il sesso femminile (80% dei casi), sopratutto tra i 20 ed i 35 anni, indipendentemente dal fototipo, ma può essere osservata anche nel bambino.

Consigli

Effettuare una terapia preventiva con fotoprotettori e/o fototerapia e utilizzare sempre una crema con filtro solare a coefficiente di protezione elevato nei confronti degli UVA ed UVB, da riapplicare di frequente ed in abbondanza.

I commenti sono chiusi.