Fermacapo

Il sistema di immobilizzazione del capo si rende necessario per muovere o trasportare quei pazienti che si suppongono traumatizzati cranio-cervicali. Ogni sollecitazione inferta a qualsiasi titolo al capo verrebbe infatti 300px-Fermacapoassorbita in parte dalle articolazioni del tratto cervicale, oltre che dalla struttura cranica. Per limitare la dissipazione di energia cinetica su queste strutture, occorre applicare il principio fondamentale dell’immobilizzazione: rendere le masse articolate del paziente un’unica massa.

Il sistema fermacapo é un dispositivo che agisce sulla struttura del cranio e sfrutta, quando possibile, l’azione del collare cervicale, immobilizzando, con diversi gradi di elasticità a seconda dei modelli, la testa del paziente. Fermacapo e collare cervicale sono parti di un sistema che comprende tavola spinale e cinture di fissaggio, fermacaviglie e altri accessori.

È infatti necessario che tutto il corpo sia vincolato con lo stesso grado di elasticità ai supporti, al fine di evitare compressioni sulla colonna o sulle strutture lesionate.

Applicazione

La testa deve essere bloccata con un sistema a se stante, vista la differente comprimibilità della struttura. È necessario un sistema fermacapo in grado di fornire lo stesso tenore di elasticità dei fissaggi del tronco. Questo deve essere applicato alla superficie preventivamente fissata alla tavola. La resistenza alle sollecitazioni trasversali è data dai cuscini laterali dotati di un foro utile al contempo ad eventuali ispezioni auricolari ed a non isolare acusticamente il paziente. I due cuscini devono poggiare sulle spalle e contemporaneamente aderire alla testa del paziente. La testa deve essere fissata con due fasce da fissare alla base tramite gli appositi anelli. Utilizzare i fissaggi in dotazione per bloccare la testa, prima passando sotto la mentoniera del collare cervicale e quindi applicando la fascia frontale, L’inclinazione della mentoniera dovrà essere verso il foro auricolare e quella della fascia frontale perpendicolare al piano osseo frontale. Queste cinture non devono essere particolarmente tese ma in grado di reggere ad eventuali sollecitazioni garantendo la posizione del capo. In casi particolari possono essere utilizzati semplici pezzi di nastro per fissare il capo, ma occorre limitare queste manovre alla reale necessità.

I commenti sono chiusi.