Globuli Rossi

Definzione

I Globuli Rossi, eritrociti o emazie, sono elementi morfologici del sangue, privi di nucleo, che contengono Emoglobina, alla quale devono la loro comune colorazione. In condizioni normali, la loro 300px-Globuli_rossiforma è rotondeggiante, diametro di 7,7 mm e spessore di 2 mm; il loro numero è di circa 5 milioni nell’uomo, 4 milioni e mezzo nella donna e 6 milioni nel neonato per mm 3 di sangue. Sono ricoperti da una sottile membrana cellulare e all’interno presentano un’impalcatura reticolare di supporto.

Funzioni

La funzione del globulo rosso è quella di provvedere al trasporto di ossigeno dai polmoni ai tessuti e di anidride carbonica in senso inverso (ovvero dai tessuti ai polmoni dove viene eliminata). Per mezzo della loro particolare forma biconcava gli eritrociti dispongono di una ampia superficie di scambio che consente in maniera notevole gli scambi gassosi a livello dei tessuti. La funzione dei Globuli Rossi è dovuta dall’Emoglobina che da sola rappresenta l’80% delle sostanze costitutive del globulo rosso ed è quella che permette gli scambi gassosi (cioè di ossigeno e anidride carbonica) tra globuli rossi e tessuti. Il numero medio degli eritrociti che sono nel sangue è di 4.500.000 per mm3 (millimetri cubi) nella donna , nell’uomo invece sono 5.000.000. Gli eritrociti hanno una vita media di 120-180 giorni da quando vengono immessi nel circolo: successivamente si distruggono a livello della milza (emocateresi) e, da essi si libera, l’emoglobina. Il numero e il volume degli eritrociti può subire alcune marcate variazioni anche in condizioni fisiologiche: per esempio il loro numero e il loro volume può crescere notevolmente nei soggetti che vivono ad alte quote come meccanismo di compenso effettuato dall’organismo per riequilibrare la rarefazione dell’ossigeno nell’aria. Diverse condizioni patologiche riescono comunque a determinare alterazioni nel numero dei globuli rossi, nella loro forma e dimensione, e nel contenuto di emoglobina.

Anemia, Tipologie

L’Anemia è quella precisa condizione in cui sia ha un abbassamento del valore dell’emoglobina nel sangue. Ci sono anemie in cui coesiste sia una riduzione dell’emoglobina sia una alterata forma o dimensione dei globuli rossi. Si parla per esempio di Anemia Microcitica nel momento in cui il volume dei globuli rossi è più piccolo del normale e l’emoglobina è ridotta. Questa è la condizione tipica dell’Anemia Mediterranea. Si parla invece di Anemia Macrocitica quando il volume dei globuli rossi è più grande del normale e l’emoglobina è ridotta. L’Anemia Falciforme è invece una condizione in cui l’emoglobina è ridotta e la forma dei globuli rossi è alterata, assume infatti una tipica forma a “falce”, che facilita la distruzione dei globuli rossi a livello periferico.

I commenti sono chiusi.