La Russia è Letizia: la Regione Lombardia chiede di usare il vaccino anti Covid Sputnik V

Sputnik V in Lombardia? Le richieste di Letizia Moratti durante la conferenza Stato-Regioni riguardano il vaccino russo Sputnik V, data la penuria dei vaccini promessi dalle case farmaceutiche con contratto UE e l’esigenza di immunizzare i cittadini lombardi

Sputnik V, la Lombardia pensa ad un modello tedesco: acquisizione di vaccini extra contratti UE

L’adesione dell’Italia al piano d’incremento europeo della distribuzione dei vaccini Pfizer, l’opportunita’ di ampliare l’intervallo tra la prima e la seconda dose, la valutazione della possibilita’ di utilizzare il vaccino prodotto dalla Russia.

Sono le richieste avanzate dal vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, durante la conferenza Stato Regioni in corso di svolgimento nel pomeriggio di oggi, mercoledi’ 3 febbraio, al commissario straordinario Domenico Arcuri.

Moratti ha anche ribadito al governo e al commissario “l’esigenza di prendere in considerazione concretamente il tema degli specializzandi in maniera piu’ completa e adeguata di quanto al momento previsto nella Legge di Stabilita’”.

Non solo, ma l’assessore al Welfare lombardo ha anche chiesto ad Arcuri “di inserire Regione Lombardia tra i soggetti attuatori dei centri vaccini“.

Per approfondire:

Vaccino, Astrazeneca pubblica contratto con Ue. Von Der Leyen: “Chiediamo chiarezza”

Covid, Johnson & Johnson presenta un vaccino monodose: efficace al 66%, nessun richiamo

Vaccino anti Covid, nell’Unione Europea 12 milioni di immunizzati entro l’estate

Covid, Fabrizio Pregliasco prudente su Lombardia gialla: “Ancora troppi morti”

Vaccino Covid, Ats Lombardia cercano volontari ‘gratis’: lo stop degli infermieri

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.