Medicinali contenenti oppioidi: AIFA chiede venga aggiunta la nota “può dare dipendenza” sulle etichette

Medicinali contenenti oppioidi. Il Comitato Tecnico Scientifico dell’AIFA, l’Agenzia italiana del farmaco, ha deciso con una nota che le aziende produttrici di medicinali contenenti oppioidi aggiungano sull’etichetta un’indicazione specifica di warning rispetto al rischio di dipendenza.

 

AIFA, LA DECISIONE SUI MEDICINALI CONTENENTI OPPIOIDI:

E’ questo, riassumendo, il senso della nota emanata ieri.

Sull’etichetta, in futuro, dovrà essere ben visibile la scritta “Contiene oppioide, può dare dipendenza”.

Il provvedimento è stato adottato a salvaguardia di quei cittadini che non siano consapevoli della possibilità.

Oppure, per esempio, nel caso debbano assumere farmaci di cui non è ben chiaro il contenuto.

Magari perché il nome è di fantasia, magari perché esso non è immediatamente collegabile alle sostanze che lo compongono.

La decisione dovrà essere recepita dalle aziende coinvolte entro tre mesi dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, e non riguarderà i lotti già in commercio, per i quali si attenderà la scadenza.

Viene da pensare che questo tipo di specifiche risulterà particolarmente utile a quei pazienti che abbiano avuto un problema di dipendenza o che stiano cercando di uscire da quel problema.

PER APPROFONDIRE:

FARMACI NEL TRATTAMENTO DEL COVID-19: AIFA AUTORIZZA STUDI CON EPARINA

LIDOCAINA ENDOVENA E ISCHEMIA ACUTA DEGLI ARTI

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO UFFICIALE DELL’AIFA, AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

I commenti sono chiusi.