Simulazione di emergenza in uno stabilimento chimico

Come effettuare prove di emergenza e simulazioni di incidente per verificare le conoscenze dei dipendenti sulla sicurezza? ANPAS in Piemonte ha svolto una esercitazione in stabilimento chimico.

Il 4 luglio, presso lo stabilimento della Synthomer di Sant’Albano Stura nel cuneese, si è svolta una realistica simulazione di emergenza con ritrovamento di persona ferita nel locale caldaie e in concomitanza la prova di evacuazione del personale dipendente dell’azienda.

La simulazione è avvenuta con il supporto di alcuni formatori di Anpas Piemonte per testare le procedure di emergenza e di soccorso previste nell’ipotesi in cui si verifichino eventi simili.

L’attività dello stabilimento Synthomer di Sant’Albano Stura è indirizzata all’ottenimento di resine sintetiche per l’industria delle vernici ed è soggetta a diversi tipi di rischio. La Synthomer, molto attenta alla prevenzione, prevede la presenza oltre che del responsabile o reperibile dell’emergenza anche di una squadra gestione delle emergenze e di addetti al primo soccorso, adeguatamente addestrati e formati e dotati di attrezzatura idonea.

L’incidente in fabbrica: come simulare correttamente?

Come scenario dell’esercitazione è stata simulata la rottura di una tubazione durante un intervento di manutenzione nella centrale termica dello stabilimento. Il manutentore, che si trovava su una scala, veniva investito da olio diatermico riportando ustioni sul corpo e possibili trami dovuti alla caduta. L’infortunato è stato trovato a terra da uno dei dipendenti che prontamente ha attivato la catena dei soccorsi.

Gli istruttori Anpas Piemonte, che durante l’anno hanno svolto presso la Synthomer incontri formativi con dimostrazioni pratiche di primo soccorso, hanno assistito alla simulazione fornendo ai partecipanti, al momento del debriefing, importanti valutazioni e rimandi.

Anpas Piemonte ha inoltre messo a disposizione un truccatore di lesioni e ferite, che ha reso la simulazione più verosimile, un’autombulanza e un equipaggio di volontari soccorritori. Tali esercitazioni sono altamente formative e fondamentali per garantire il corretto coordinamento delle diverse figure coinvolte nell’emergenza e per assicurare la migliore risposta sanitaria.

Gianni Mancuso, responsabile della Formazione Anpas Piemonte: «La tutela della salute e la sicurezza dei lavoratori è una priorità e Anpas Piemonte, attraverso la formazione sul primo soccorso aziendale e la simulazione di scenari, si impegna a mantenere standard elevati. La collaborazione con la società Synthomer nasce positivamente un anno fa fino ad arrivare lo scorso 4 luglio a una simulazione di emergenza, con ferito, con il coinvolgimento anche di un’ambulanza dei Volontari del Soccorso di Clavesana».

Danilo Pellegrino, amministratore Synthomer Specialty Resins Srl: «Nella nostra società la cultura della sicurezza è radicata ed è un elemento che riteniamo particolarmente importante. Abbiamo visto come il migliorare queste prove di emergenza, rendendo gli scenari più verosimili e facendoci supportare dai formatori Anpas, soccorritori che quotidianamente operano sul campo durante le emergenze reali, sia un valore aggiunto. Queste esercitazioni servono per mettere le persone in condizione di affrontare al meglio quegli scenari, se mai dovessero realizzarsi. Riteniamo che iniziative come questa, che vedono il coinvolgimento di formatori di primo soccorso, siano importanti al fine della sicurezza e della prevenzione e che siano un reciproco arricchimento. L’esperienza con Anpas, iniziata lo scorso anno, è risultata molto produttiva e ha avuto una risposta positiva da parte del personale coinvolto. La nostra intenzione è di proporre almeno una volta all’anno questo tipo di esercitazioni».

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.