“Non diventare una storia da raccontare”, fai qualcosa per la sicurezza in ambulanza!

Onoriamo la memoria delle vittime della strada regalando a tutti i lettori l'accesso gratuito alla versione digitale del libro "La Guida Sicura in Ambulanza". Condivedete e informate i vostri colleghi, anche nel ricordo di chi non c'è più e ha dato la vita per il soccorso in emergenza!

Per la giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada Emergency Live ha deciso di rendere disponibile gratuitamente  la versione digitale del libro “La Guida Sicura in Ambulanza” fino al 20 novembre. Soprattutto chi opera in contesti di emergenza deve impegnarsi per rendere vicini allo zero il numero delle vittime e dei feriti sulla strada. Serve l’aiuto di tutti, ma si può fare.

COMPILA IN FONDO ALL’ARTICOLO IL FORM PER LA TUA COPIA GRATUITA!

 

Sono drammaticamente fresche le immagini nella memoria del terribile schianto che ha ucciso a Parma la volontaria Angela Bozzia. Ed è ancora forte e presente la riflessione in tanti volontari ed autisti-soccorritori, su come sia necessario rendere sempre più sicuri e protettivi i mezzi con i quali ogni giorno si vanno a salvare le vite delle persone. Per questo oggi mettiamo un punto di partenza, dal quale vorremo far iniziare un dibattito, ed anche una evoluzione, rispetto ai sistemi di emergenza, alla formazione e all’uso dei dispositivi che possono aiutare a prevenire incidenti potenzialmente mortali.

Lo sappiamo bene, l’ambulanza è per eccellenza il mezzo fragile della catena di soccorso, perché trasporta un paziente, ha dimensioni più grandi, peso maggiore e complessità superiori agli altri mezzi che si guidano nelle fasi di soccorso “in sirena”. Soprattutto, deve viaggiare in emergenza sia all’andata che al ritorno, perché fino a quando il paziente non è al sicuro in Pronto Soccorso l’intervento non è finito. Non c’è mai quindi modo di riposarsi dallo stress e l’attenzione deve sempre essere massima.

E’ necessaria competenza e formazione per guidare in sicurezza. Così, grazie all’autista soccorritore Stefano Balboni, autore del libro “La Guida Sicura in Ambulanza”, abbiamo deciso di regalare la versione digitale di questo piccolo manuale a tutti coloro che si iscriveranno a questo form entro la mezzanotte del 20 novembre 2018.

Lo facciamo perché vogliamo svegliare in tutti gli autisti soccorritori, volontari o professionisti, la voglia di condividere e migliorare gli aspetti primari del soccorso in ambulanza, quel concetto di sicurezza di cui tanto parliamo ma di cui spesso poco vediamo messo in atto.

Quindi speriamo possiate seguire il nostro appello, condividere questo articolo e richiedere la versione digitale de “La Guida Sicura in Ambulanza” per voi e per i vostri colleghi. Continueremo a proporre e a promuovere la sicurezza, e chiediamo già fin da questo momento la collaborazione di tutti per costruire un progetto che renda, entro il 2020, il mondo dei servizi di emergenza indenni da eventi tragici come quello che il 30 ottobre scorso ha portato via Angela.

 

ORDINA LA TUA COPIA CARTACEA

I commenti sono chiusi.