Paese che vai, sanità che trovi: ecco come muoversi se ci si trova negli USA

“Paese che vai, usanza che trovi”, recita un antico adagio, ma…cosa succede quando si è all’estero e si deve fronteggiare un infortunio? Quali sono le strutture e le associazioni adibite al soccorso? Queste sono le domande che si ci trova spesso a fronteggiare al momento del bisogno.

Prendiamo qui in considerazione la sanità degli Stati Uniti, un paese in cui sono in tanti ad essere senza assicurazione.

 

Dove dovreste recarvi quindi nello sfortunato caso della rottura di un braccio?

Si ci può recare sia in un centro di urgenza che in un ER (l’equivalente di un nostro Pronto Soccorso…a proposito: vuoi aggiudicarti uno stage in uno di essi? CLICCA QUI).

Quanto ci vorrebbe per arrivarci? Una volta lì quanto dovreste attendere prima di essere curati?

In una città potrebbe non volerci molto per arrivare in un centro di urgenza o in un Pronto Soccorso mentre nelle aree più rurali può essere più difficile.

Secondo ProPublica, una volta lì, il tempo di attesa medio in ER è tra i 38 e gli 80 minuti prima che le cure inizino. Quindi in alcuni casi ci vorranno ore prima che il vostro braccio rotto venga curato.

Quanto verrebbe a costare un braccio rotto? Senza un’assicurazione privata quanto si dovrebbe pagare?

Il costo da sostenere varia da Stato a Stato, ma secondo Amino (compagnia di servizi sanitari al consumatore) nella Bay Area di San Francisco un braccio rotto potrebbe costare più di $1,200 se si è provvisti di un’assicurazione sanitaria con elevata franchigia. Se invece non si è assicurati il costo potrebbe essere anche più alto.

Come funziona la copertura sanitaria? E’ a pagamento? E’ a carico del datore di lavoro, governo o altro?

La maggioranza degli americani ha un’assicurazione privata o pubblica. Il governo finanzia i piani sanitari per milioni di americani attraverso

  • Medicare: dedicato a chi ha 65 anni e più
  • Medicaid: fornisce l’assicurazione principalmente a donne in gravidanza, genitori single, persone con disabilità e anziani con redditi bassi.

Coloro che non sono coperti dal governo ottengono l’assicurazione attraverso i loro datori di lavoro o il mercato individuale istituito dall’Affordable Care Act. I piani privati prevedono tutti tasse mensili o premi.

Secondo Gallup, l’11,3% degli americani non ha alcuna assicurazione sanitaria. Nel caso in cui questa percentuale si trovi a dover fronteggiare un’emergenza medica dovrà affrontare costi altissimi, talvolta devastanti.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUESTO ARTICOLO

I commenti sono chiusi.